Finder, tolti i veli alla nuova lampada da quadro Serie 7L

Finder Serie 7L

Siete alla ricerca di un pezzo di alta tecnologia per dare una rinfrescata all’illuminazione della vostra abitazione? Allora bisogna dare un’occhiata a Finder, una nuovissima lampada led che presenta una struttura con aggancio magnetico della serie 7L.

Si tratta della soluzione ideale per un’illuminazione ottimale per quanto riguarda sia i quadri elettrici che le macchine. Si tratta di una soluzione perfetta per tutti i professionisti e per qualsiasi tipo di impiego. Questa nuova lampada led Finder è una scelta molto interessante soprattutto in ambito aziendale e in un ambiente di lavoro.

Una lampada led che è stata realizzata grazie alla partnership con lo studio di design Minelli-Fossati, che ha prestato la massima attenzione a curare tutte le linee e lo stile estetico. Ecco spiegato il motivo per cui la nuova lampada led Finder presenta un aspetto decisamente elegante e affascinante, adatto comunque ad essere inserita in un ambito professionale e perfetta per qualsiasi tipo d’suo.

Non solo, dal momento che sfruttando l’aggancio magnetico diretto oppure tramite degli specifici supporti a vite, ecco che questa nuova lampada led si caratterizza per essere davvero molto semplice da sfruttare e da collocare in qualsiasi punto all’interno del quadro elettrico, in relazione alle proprie preferenze, ma soprattutto in base alle proprie necessità primarie.

Una lampada dall’aspetto notevolmente moderno, che presenta un alto grado di funzionalità, che può vantare un grado di longevità di tutto rispetto. Inoltre, si inserisce perfettamente nel mercato delle lampade dai bassi consumi di energia, che sono chiaramente strettamente collegati con la tecnologia a led.

Una serie di caratteristiche che rendono questa nuova lampada led un prodotto ottimale e che non ha bisogno di alcun tipo di manutenzione. In commercio, c’è la possibilità di trovare ben due versioni della nuova lampada led Finder della serie 7L. Si tratta di due varianti che presentano come principale differenza il livello di luminosità che sono in grado di emettere.

La versione 7L.43, infatti, è in grado di emettere una luminosità pari a 600 lumen, mentre la tipologia 7L.46 è in grado di garantire una luminosità che si aggira intorno ai 1200 lumen. Tutte e due le versioni, però, sono in grado di garantire l’emissione di una luce fredda pari a 5000 K, senza dimenticare come si caratterizzino per avere un livello di assorbimento davvero molto limitato, oltre che un angolo di irradiazione pari a 120 gradi. Entrambe le versioni offrono un sistema di accensione mediante il pulsante On e Off, ma anche mediante il sistema di rilevazione di movimento che risulta essere integrato.

CONDIVIDI