Strisce LED, ecco perché possono diventare utili anche a casa

strisce led

Tanti esperti di progettazione di arredi interni, nel momento in cui arriva il momento di occuparsi dell’illuminazione, si fiondano sulle strisce LED. Il motivo? Semplice, si tratta di una soluzione che è in grado di combinare funzionalità, ma anche risparmio economico e una notevole eleganza.

Se vengono impiegate con una buona visione d’insieme per quanto riguarda l’impatto estetico e il corretto livello di manualità, il risultato sarà più che soddisfacente. Infatti, le strisce LED sono in grado di garantire una durata davvero di tutto rispetto, ma riescono comunque a garantire anche un impatto estetico notevole, senza dimenticare come consumino davvero poco, avvicinandosi alle linee guida in termini di rispetto dell’ambiente circostante.

Ci sono numerose soluzioni che prevedono l’applicazione delle strisce LED all’interno della propria abitazione e che consentono di farle fruttare nel migliore dei modi. Il segreto è saper sfruttare nel migliore dei modi la grande facilità di installazione delle strip LED: una volta installata la prima, poi il resto sarà davvero un gioco da ragazzi. Anche se la cosa migliore da fare è quella di evitare di esagerare e fare sempre le cose per gradi.

Proviamo a scoprire alcune applicazioni entro le mura domestiche di queste strisce led, che si caratterizza per non rappresentare unicamente una fonte di luce all’interno della stanza, ma anche per permettere di far emergere determinati angoli o aree di un certo ambiente, così come per mettere in evidenza dei particolari mobili oppure altri elementi d’arredo.

Piuttosto di frequente, infatti, capita di vedere le strisce a Led che vengono installate nei pressi degli scalini che portano al piano superiore della casa. Il primo effetto è quello di garantire un salto di qualità in termini di estetica e di eleganza alla scala, ma al tempo stesso si va ad aumentare la sicurezza durante le ore notturne, visto che nei momenti in cui è buio potrebbe essere più facile scivolare.

Stesso discorso quando si sfruttano le strisce Led per realizzare una sorta di percorso direttamente sul pavimento. Basti pensare a quando vengono sfruttate per collegare due stanze come la camera da letto e il bagno: in questo senso, l’obiettivo è sempre quello di garantire il massimo livello di sicurezza notturna possibile, senza dover provvedere all’accensione delle luci. In cucina, invece, le strisce led vengono sfruttate in modo particolare al di sotto dei pensili, in una posizione leggermente nascosta, ma in grado di diffondere comunque un’ottima luce soffusa.

CONDIVIDI